Istituto Statale di Istruzione Superiore

Caduti della Direttissima

Liceo Scientifico - Amministrazione Finanza e Marketing

Manutenzione e Assistenza Tecnica - Servizi Commerciali - Servizi per la Sanità e l'Assistenza Sociale

Progetti A.S. 2020-2021

Carousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel image

Concorso fotografico Eurhope

Centro Europe Direct Emilia-Romagna ha lanciato il Concorso fotografico Eurhope - “Green Deal: come lo vediamo noi?”, al quale hanno partecipato gli alunni e le alunne di terza e quinta Promozione Commerciale Pubblicitaria.


Il concorso chiede ai ragazzi e alle ragazze delle scuole superiori di riflettere su questa "svolta verde" dell'Unione europea, esprimendo la propria creatività attraverso la fotografia. La nuova Commissione Europea si è posta obiettivi ambiziosi per far sì che l'Europa diventi il primo continente a impatto climatico zero entro il 2050, proponendo un "Green Deal" nei primo 100 giorni del suo mandato che illustri le coraggiose scelte e strategie da implementare.


"Prototipi digitali per gli istituti socio sanitari"

NèS: Nessuno è solo

Prototipi digitali per gli istituti socio sanitari (1).pdf

Autobiografia di Nikola Tesla

Gli studenti di 1^ MAT_A e 1^ MAT_B, in relazione alla parte del programma d'italiano riguardante i generi letterari, hanno lavorato sul genere autobiografico e letto dei passi dell'autobiografia di Nikola Tesla, perché il percorso tematico letterario potesse volgersi alle materie d'indirizzo. Il risultato è stato questo video.

Tesla.mp4

#tuttoilmondopoetico

La Classe II MAT A ha svolto un'attività di riflessione sul genere poetico e sulle funzioni emotiva e poetica del linguaggio. Dopo aver appreso le nozioni basilari relative al genere stesso, i ragazzi hanno proceduto secondo una metodologia laboratoriale in DDI sincrona e asincrona: discussioni guidate, circle-time, scrittura corale. Tali metodologie hanno incoraggiato la sperimentazione e la progettualità, coinvolto gli alunni nel pensare-realizzare-valutare attività vissute in modo fortemente soggettivo, considerando soprattutto il momento di "distanza" materiale ed emozionale in cui gli alunni si trovano a vivere. L'attività ha, inoltre, rappresentato un momento di crescita e di conoscenza reciproca tra pari e tra classe e docente. Si è pensato di sintetizzare il lavoro svolto nel corso della prima parte del pentamestre in un power point, in cui immagini e creazioni dei ragazzi potessero essere condivise all'esterno delle stanze virtuali di lavoro

tuttoilmondopoetico.pdf

"TU SAI COME SMALTIRLO?" I MAT A

Tu sai come smaltirlo.mp4

“UN MONDO MIGLIORE” I MAT B

Un mondo migliore.mp4

Concorso Ecolamp: Raccogliamo Valore

Raccogliamo valore è un'iniziativa di sensibilizzazione alla raccolta differenziata e al corretto smaltimento dei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) e agli effetti positivi che ognuno di noi può produrre, in termini di sostenibilità e salvaguardia dell'ambiente, attraverso piccoli gesti quotidiani.

Si tratta di mettere in pratica una corretta raccolta differenziata di prodotti d'uso comune come smartphone, giochi elettronici, lampadine, elettrodomestici e tanti altri apparecchi elettrici ed elettronici, che a fine vita diventano RAEE.

Il progetto è stato realizzato nell’insegnamento trasversale di Educazione civica che ha trattato la tematica TUTELA AMBIENTALE, a cura della Prof.ssa Nadia Natale Mancini in qualità di docente di Diritto ed economia, nonché coordinatrice di Educazione civica delle classi, e del docente di Informatica, Prof. Vito Donato Muotri.

I ragazzi hanno realizzato un video di pochi minuti che è stato solo il punto di arrivo di un percorso didattico fatto di conoscenze giuridiche, economiche e tecniche. Sono stati approfonditi temi riguardanti la normativa dei RAEE in Europa e in Italia, l'economia circolare e il reimpiego delle materie prime seconde, il diritto alla riparazione (right to repair) come contrasto all'obsolescenza programmata, la nuova etichettatura energetica.

Inoltre, grazie alla collaborazione dell'assistente tecnico della scuola Michele Peluso, i ragazzi hanno potuto provare l'esperienza di ricavare, da apparecchiature elettroniche della scuola arrivate ormai a fine vita, quelle che vengono chiamate le “materie prime seconde” ossia materiali come, rame, alluminio, plastica, ecc. che, se accuratamente differenziate, possono essere utilizzate come materia prima in un altro processo produttivo dando vita nuovi prodotti. Questo ha sensibilizzato molto i ragazzi che ora iniziano a porsi qualche domanda prima di gettare un loro apparecchio elettronico dove capita.

Tra le scuole secondarie di secondo grado a livello nazionale, il primo posto è stato assegnato alla classe 1^ MAT sez. A con l'elaborato "TU SAI COME SMALTIRLO?" ed ha vinto un buono del valore di €450 per l'acquisto di materiale scolastico.

Al concorso ha partecipato anche la classe 1^ Mat sez. B, svolgendo lo stesso percorso didattico e realizzando un elaborato multimediale intitolato “UN MONDO MIGLIORE” che, anche se non ha raggiunto il podio, è stato il risultato di grande impegno da parte dei ragazzi, considerando anche le difficoltà date dalle numerose chiusure e riaperture della didattica in presenza, imposte dalla pandemia.


Pannello RAEE.pdf
Carousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel image

Progetto: Pot Design contatto/condivido, seconda edizione.

Il 29 giugno dalle 13.00 alle 14.00 si è tenuta in UniBo - Dipartimento di Architettura - la premiazione del concorso Pot Design contatto/condivido indetto dal MIUR.

A tale progetto, giunto alla sua seconda edizione e riconosciuto anche come pcto, ha partecipato la classe 4^ pcp che si è aggiudicata la vittoria a livello locale/regionale.

L’ateneo bolognese ha i premiato i progetti “Plog” e “Healthy Brain”, i quali gareggeranno a livello nazionale con gli altri atenei di design.

Compito degli studenti e delle studentesse era quello di individuare e creare scenari, prodotti, immagini post pandemia. La classe ha progettato in team work assieme a studenti universitari del Corso di Laurea in Design del Prodotto industriale, tutor universitari senior e junior e in affiancamento alla docente Fabiana Ielacqua e alla itp Silvia Baraldi.

Il progetto “Plog” prevede la creazione di un’app volta a migliorare il benessere fisico e dell’ambiente, arrivando a creare team digitali che possano gareggiare in maniera sana per contribuire al miglioramento degli stili di vita collettivi.

Il progetto “Healthy Brain” diviene strumento di sostegno psicofisico per tutti coloro che hanno accusato il periodo di lockdown, traducibile in strumenti digitali che possano favorire la creatività e l’applicazione di talenti, anche grazie al sostegno di figure medicali e professionali inserite attivamente all’interno del progetto.

Durante la premiazione, UniBo - Dipartimento di Architettura - ha donato numerosi libri di progettazione destinati alla biblioteca scolastica dell’Istituto ISICAST, a tutti gli studenti vincitori e ai nuovi che verranno.

Incrociamo le dita per il secondo step di selezione.

Doodling_Dante.pdf

Doodling Dante

Doodling Dante nasce con l’intento di far conoscere agli studenti del primo anno del corso professionale

“Settore servizi - Servizi Commerciali - opzione Commerciale e Pubblicitaria”, la figura di Dante Alighieri in occasione dei 700 anni dalla sua morte.

Attore esterno partecipante al progetto è l’Associazione Unique Design - RiSalto bottega creativa, sita in via Rialto a Bologna, specializzata in creazione e diffusione del saper fare e del design sostenibile. La realtà ha al suo interno uno spazio espositivo e uno spazio laboratoriale dedicato al supporto della cultura del progetto e dell’artigianato locale. Predisponendo incontri da remoto con Sabrina Barbuti - Petronella Ortmann, in rappresentanza dell’Associazione, gli studenti e le studentesse della classe coinvolta hanno avuto la possibilità di conoscere la figura di Dante Alighieri e la poesia visiva.

In linea con una didattica volta all’apprendimento per compiti di realtà, la classe 1SC ha avuto la possibilità di sperimentare, all’interno del Laboratorio di Espressioni Grafico Artistiche curato dalla prof.ssa Fabiana Ielacqua, la conoscenza del patrimonio letterario italiano, arrivando a tradurlo in un racconto visivo contemporaneo. Sono stati utilizzati la tecnica del doodling e gli strumenti digitali e manuali. Tale approccio di tipo inclusivo ha favorito la conoscenza e l’espressione di talenti, nel rispetto dei differenti tempi di apprendimento dei singoli studenti.

Grazie al doodling, anche l’Inferno è diventato “una piacevole Terra della Luce Tranquilla”; gli studenti hanno lavorato sulla creazione di molteplici alfabeti ispirati ai cerchi dell’Inferno, definendo nuovi codici comunicativi. Hanno inoltre affrontato il tema dello storytelling e l’interconnessione dell’ambiente emotivo e dell’ambiente fisico. Questo progetto grafico e di design education, ha valorizzato talenti e attitudini, in linea con la P di Persone di Agenda 2030 Onu.

La pubblicazione editoriale è stata realizzata grazie alla vittoria del bando scolastico regionale dell’Emilia Romagna “Patti educativi di comunità”, promosso da MIUR. L’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna è l’ente che ha ritenuto il seguente progetto meritevole di finanziamento.

Doodling Dante, progetto di design grafico e design education, è patrocinato da AIAP - Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva.